Bovale, vitigno autoctono della Sardegna

Bovale, vitigno autoctono della Sardegna

Bovale, un vitigno storico della Sardegna che origina un vino rosso fruttato, raccontato da Roberta Pilloni

Dal sud della Sardegna la giovane Roberta Pilloni, enologa e Donna del Vino, racconta della sua nuova cantina e di un vitigno principe: il Bovale.
Il territorio è quello del sud della Sardegna, in un’area prevalentemente pianeggiante e non lontana dalla brezze marine. Il un contesto geografico è chiamato Marmilla, ed è caratterizzato da numerose colline tondeggianti intervallate, un tempo, da zone paludose dove la vigna ha trovato un terreno ideale certificato con una produzione enologica: il Marmilla IGT.

La cantina di Roberta Pilloni si chiama Su’entu, e si trova al confine sud del territorio della Marmilla con il Campidano, a pochi chilometri dal comune di Sanluri, una città che custodisce un’antica tradizione agricola. Lo stesso toponimo Sanluri deriva dalle parole logu de lori, il posto del grano: un evidente omaggio alla fertilità del terreno che ne faceva, ieri come oggi, un luogo ideale per tutti i tipi di coltivazione.

La storia della cantina invece, nasce circa dieci anni fa, dal sogno di Salvatore Pilloni, imprenditore sanlurese di origine contadina ma cresciuto nel mondo del commercio. Il suo progetto era di riprendere il legame con la terra interrotto quarant’anni prima e, grazie alla sua passione, ed alla capacità imprenditoriale di realizzarlo, quello che ha immaginato è divenuto realtà: Su’entu. La Marmilla, il territorio, il vino, la bandiera della Cantina.
La cantina si estende in un’area aziendale accorpata dopo oltre quaranta atti notarili, e su una superficie complessiva di cinquanta ettari, di cui trentadue vitati. Sono vitigni autoctoni, tra i bianchi il Vermentino, il Nasco, la Malvasia e qualche vitigno internazionale tra cui il Chardonnay, mentre per i rossi, viene coltivato il Bovale, il Cannonau, il Monica, il Cagnulari e l’internazionale Merlot.
L’azienda attualmente produce nove etichette di cui due spumanti, tre bianchi, un rosato, tre rossi ed un passito.

Il Marmilla Rosso IGT “Bovale” e Roberta Pilloni dell’azienda Su’entu
Il Marmilla Rosso IGT “Bovale”
E’ stato il vino nato dalla voglia di scommettere su un vitigno considerato, fino a poco tempo fa, minore.
E’ un vino molto complesso, un vino della convivialità.
Il vitigno si sviluppa in un terreno caldo, con inverni miti ed estate siccitose e calde. La lavorazione avviene in acciaio a cui segue una maturazione in barrique e tonneau di 1° e 2° passaggio per 12 mesi, ed un affinamento finale di 2 mesi in bottiglia.
Il vino si presenta di un bel colore rosso rubino con riflessi violacei e buona consistenza. All’olfatto si avvertono sentori di frutti rossi sotto spirito e note speziate. In bocca è morbido, caldo, con una buona avvolgenza ed un tannino equilibrato ma persistente.

Roberta Pilloni dell’azienda Su’entu
“Ero una ragazzina quando nostro padre ci coinvolse nel progetto di Su’entu, il suo sogno di realizzare un’azienda agricola. Era un suo progetto, divenne una realtà condivisa con tutta la famiglia.
Iniziamo quindi il nostro cammino insieme, e fu quasi naturale per me ed i mie fratelli Valeria e Nicola, sentirci subito parte del progetto. Io presi le redini della cantina, divenendo la responsabile dell’accoglienza.
Inoltre, lavorare vicino al nostro enologo Piero Cella, mi ha spinto a cambiare percorso di studio universitario, per il quale sto ancora studiando, e dedicarmi completamente all’enologia.
Ho tante donne da cui posso prendere spunto e riferimento, ma mi viene da citare Eleanor Roosevelt che, in un’epoca in cui lo spazio per le donne era sicuramente limitato, seppe ricavarsi un ruolo chiave portando avanti la battaglia epoca della “Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo”.
Il mio motto? Ben Fatto è meglio che Ben Detto!!!”

SU’ENTU – S.P. 48, Km 1,8 (strada Sanluri-Lunamatrona) Sanluri – www.cantinesuentu.com
Contributo raccolto a cura di Cinzia Tosetti, giornalista e Donna del Vino

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina dellaPrivacy.
Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'.
In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.

MAGGIORI INFORMAZIONI

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close