Comunicato Stampa Vinitaly 2013

Comunicato Stampa Vinitaly 2013

“Abbiamo scelto Vinitaly per questa celebrazione – ha detto la Presidente Elena Martusciello – per la collaborazione che da lungo tempo lega l’Associazione Nazionale Le Donne del Vino e il Salone dei vini e dei distillati veronese. Un rapporto che proseguirà nel tempo”, l’auspicio è che insieme si possa arrivare alle nozze d’oro.

Questo straordinario Vinitaly 2013 ha fatto da cornice per i festeggiamenti dei 25 anni dell’Associazione, con numerosi eventi voluti fortemente dalla Presidente Martusciello, realizzati grazie alla disponibilità incondizionata delle socie ed al sostegno degli sponsor: Colombin, Unicredit, Albrigi e Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana dop.

Le danze sono iniziate il 7 aprile nella Sala Tulipano, dove Alessandro Torcoli, direttore della prestigiosa rivista Civiltà del bere, insieme a dieci socie, ha condotto un’eccezionale degustazione di etichette del millesimo 1988, coetanee dell’Associazione, alla presenza di numerosi giornalisti italiani e stranieri. Subito dopo ha voluto donare alle Past President dell’Associazione una spilla d’argento per ringraziarle dell’impegno e della professionalità dimostrati negli anni passati al timone dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino.

Il ristorante de Le Donne del Vino ha riportato un successo maggiore dei precedenti anni.

Nella nuova location, allestita nella Cittadella Gastronomica, numerose presenze dall’Italia e dal mondo hanno potuto degustare i piatti preparati da cinque chef emergenti, di diverse regioni italiane, che si sono sfidate in una gara culinaria all’insegna dell’eccellenza: Sara Samuel del Piemonte, Cinzia Meriggioli ed Elena Kristancic del Friuli Venezia Giulia, Fabiana Scarica della Campania e Simona Fantoni della Toscana. Una giuria con personalità di spicco del settore enogastronomico, composta da Josè Pellegrini, Michele Zanatta, Alberto Schieppati, Fiammetta Fadda, Claudio De Min, Elisabetta Tosi, ha designato come vincitrice la campana Fabiana Scarica con il piatto “Mista di Gragnano quinto quarto di maiale e punte di cicoria”. Coordinatrice dell’evento, la Wine Educator Aurora Endrici. Le cinque chef hanno ricevuto una targa in cristallo dell’Associazione, mentre alla prima classificata è stato offerto uno stage presso ristoranti prestigiosi di associate delle Donne del Vino.

Con un enorme successo di pubblico, il 9 aprile nella Sala Puccini, si è svolto il convegno dal titolo “La netnografia per un approccio strategico al nuovo marketing del vino”, con cui si è voluto mettere in evidenza le prime ricerche fatte in materia nel settore vitivinicolo. La Netnografia è un metodo di ricerca qualitativa di matrice etnografica che ha consentito ai ricercatori di immergersi nelle esperienze autentiche di consumo del vino degli utenti online al fine di orientare, potenziare e ottimizzare le strategie di business. Tra gli intervenuti il Direttore Generale dell’Ente Fiera Dr. Mantovani, la Presidente dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino Elena Martusciello, Stevie Kim Managing Director Vinitaly International, Oscar Farinetti Patron di Eataly. Il convegno è stato moderato dal giornalista de Il Mattino Luciano Pignataro, mentre gli autori hanno presentato il lavoro: Alex Giordano, Docente di Società delle Reti e Societing IULM Milano, Codirettore Centro Studi Etnografia Digitale, Adam Arviddson, Docente di Sociologia Università Statale di Milano, Codirettore Centro Studi Etnografia Digitale, Alessandro Caliandro e Massimo Airoldi.

La chiusura del Vinitaly è stata celebrata dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino in collaborazione con l’Ente Fiera Verona, con “Finitaly” Cena di Gala del Venticinquennale nel settecentesco Palazzo Verità Poeta di Verona.

Un grandioso buffet, allestito con maestria dalla chef Marina Ramasso e il suo staff e una carta dei vini, di tutte le socie, redatta con professionalità e competenza da Piercarla Negro, hanno stupito i numerosissimi ospiti deliziandoli con l’eccellente qualità e varietà di prodotti tipici reperiti con cura ed attenzione, offerti dalle più importanti aziende enogastronomiche italiane.

A dimostrazione del valore imprenditoriale al femminile che la contraddistingue, L’Associazione Nazionale Le Donne del Vino ha ricevuto, proprio nella serata di gala conclusiva, un riconoscimento dall’Associazione Nazionale Le Donne del Marmo. Debora Botteon Alberti – presidente delle Donne del Marmo – ha consegnato ad Elena Martusciello un’edicola in marmo Nembro rosato rappresentante la Sacra famiglia, opera degli allievi della Scuola Professionale del Marmo di Sant’Ambrogio di Valpolicella.

Anna Pesenti Buonassisi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina dellaPrivacy.
Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'.
In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.

MAGGIORI INFORMAZIONI

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close