Vinitaly 2011

Vinitaly 2011

Anche quest’anno il ristorante delle Donne del Vino al Vinitaly di Verona è risultato vincente. L’affluenza di coloro i quali volevano gustare un piatto squisito abbinato ad un prezioso vino è cresciuta in modo esponenziale. E per rendere omaggio ai 150 anni dell’unità d’Italia, l’Associazione ha proposto ai clienti la possibilità di scegliere un bicchiere tra i 150 vini, amari e grappe presenti, offerti dalle Socie. In sala le Sommelier Piercarla Negro, Lucia Gatti, Francesca Distaso e Monica Moccagatta hanno permesso agli intervenuti di degustare vini appropriati ad esaltare i sapori dei piatti delle Associate Chef.

Nel trionfo dei festeggiamenti per l’Unità d’Italia sui tavoli bistrot o in comodi salottini gli intervenuti hanno potuto assaggiare le più diverse varietà di salumi, formaggi e dolci provenienti dalle regioni della nostra penisola, a sottolineare come l’arte enogastronomica sia un fenomeno di alto livello in tutte le parti d’Italia, ossia di come le tradizioni regionali abbiano fatto scuola di cucina in tutto il territorio con la creazione di una miriade di prodotti tipici validi e sfiziosi.

Quattro Chef Associate hanno presentato delle portate tramite cui esprimere la ricchezza delle nostre materie prime: Lara Elisabetta Belgrado Barzan del Ristorante “Hosteria dei Golosi” di Porcia (Friuli Venezia Giulia) ha proposto un’Insalata di polpo e patate, in accordo con le caratteristiche di una penisola come la nostra che unisce nel proprio paesaggio entroterra e realtà marina; Luisa Ghioni del ristorante “La locanda dei Beccaria” di Montù Beccaria (Lombardia) ha presentato un piatto celebrativo dell’unità italiana, una Lasagnetta Tricolore al magro; Natascia Santandrea del ristorante “La tenda rossa” di Cerbaia in Val di Pesa (Toscana) ha invitato i commensali a gustare uno dei più tradizionali piatti italiani, la Pappa al pomodoro; la coordinatrice dei “lavori” Marina Ramasso del ristorante “Osteria del Paluch” di Baldissero Torinese (Piemonte) ha voluto stupire i presenti con un piatto che nella sua semplicità propone una delle carni italiane più prelibate, la Battuta di Fassone e pinzimonio di verdure.

Numerose le Aziende Amiche, nell’ambito culinario, che hanno contribuito alla buona riuscita della nostra iniziativa: Illy Caffè che ha permesso di concludere le degustazioni con la bevanda che, insieme al vino, costituisce il simbolo del Made in Italy; l’Olio Mandranova, espressione di quell’olio di oliva extravergine che costituisce l’oro della nostra terra; le pentole Knlndustrif, di grande designer e qualità inox più, utilizzate nella cucina a vista; il Cioccolato Perugina, a dimostrazione che l’Italia si presenta ai primi posti anche nell’ambito di prodotti internazionali.

Alla chiusura del Vinitaly la Presidente dell’Associazione, Elena Martusciello, ha organizzato al ristorante “Il Torcolo” una cena alla quale hanno partecipato numerose socie e dove si è brindato al successo delle Donne del Vino a questo importante evento.

E, allora, arrivederci al prossimo anno verso un altro importante traguardo!

Anna Pesenti Buonassisi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina dellaPrivacy.
Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'.
In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.

MAGGIORI INFORMAZIONI

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close