Vinitaly 2012

Vinitaly 2012

Un afflusso incredibile di persone ha caratterizzato il Vinitaly 2012, a ribadire quanto il vino sia un fattore di cultura, tradizione e arte di valore sempre più crescente. A dimostrazione dell’importanza e dell’incisività del ruolo dell’Associazione Le Donne del Vino all’interno del panorama enogastronomico italiano, i più prestigiosi riconoscimenti della fiera sono andati a diverse associate: la ns. Presidente Elena Martusciello ha ricevuto la Medaglia di Can Grande come Benemerita dell’Agricoltura, premio andato anche alla socia Chiara Lungarotti, la delegata della Toscana Donatella Cinelli Colombini è stata insignita del Premio Internazionale Vinitaly.

Per il quarto anno consecutivo si è ripetuto il grande successo del Ristorante delle Donne Del Vino, che ha visto la presenza di un team di eccezione capitanato da Marina Ramasso del ristorante “Osteria del Paluch” e composto da Natascia Santandrea del ristorante “La Tenda Rossa”, Pier Carla Negro e Monica Moccagatta dell’Enoteca “Mezzo Litro”, Luisa Ghioni del ristorante “La Locanda dei Beccaria”, Micol Pisa direttrice di “Mestoli e Padelle” e Lara E. Belgrado Barzan del ristorante “Hosteria dei Golosi”. Agli squisiti piatti unici, ai visitatori è stato permesso di abbinare una scelta tra circa 150 etichette prodotte dalle Associate e provenienti da tutta Italia. Ulteriore motivo di vanto per l’Associazione, è stato il fatto che la fiera abbia scelto di proporre i vini delle Donne del Vino nel Ristorante e nel Self Service d’Autore, a sottolinearne qualità ed importanza. Anche quest’anno l’Associazione si è avvalsa della collaborazione di Illy Caffè, Grappe e Amari della Distilleria Nonino e Grappe e Liquori della Distilleria Bottega.

Nel pomeriggio della domenica la Regione Campania, rappresentata dall’Assessore Regionale all’Agricoltura Vito Amendolara e dal Direttore Generale del Ministero delle Politiche Agricole Giovanni Piero Sanna, ha messo a disposizione una sala per lo svolgimento del Consiglio e dell’Assemblea delle Donne del Vino. La sera della domenica si è, inoltre, svolta una raffinata cena presso lo storico ristorante “Dodici Apostoli”. Il proprietario Antonio Gioco, figlio del mitico Giorgio, ha accompagnato le convitate in un’interessante visita presso le cantine romaniche, facendo da cicerone in una splendida passeggiata archeologica, prima di deliziare tutti con una prelibata cena. Antonio Gioco ha anche donato alla Presidente dell’Associazione delle Donne del Vino, Elena Martusciello, un manufatto in tessuto giallo con lo stemma dell’Associazione, fatto confezionare per l’occasione.

Nell’ambito della più importante fiera italiana del vino, qual’é il Vinitaly di Verona, mai come quest’anno, l’Associazione delle Donne del Vino, visto i numerosi riconoscimenti ricevuti e i visitatori accolti, ha dimostrato di essere una delle maggiori realtà italiane capace di diffondere la cultura del vino al livello nazionale ed internazionale con quella eleganza e quella passione che solo il mondo femminile sa sentire ed esprimere.

Milano, marzo 2012

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina dellaPrivacy.
Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'.
In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.

MAGGIORI INFORMAZIONI

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close